SEGUICI
Cominciando dagli ultimi

John Ruskin

Cominciando dagli ultimi

Introduzione di Luigino Bruni

1ª edizione luglio 2014
Collana CLASSICI DEL PENSIERO CRISTIANO
Formato 13,5 x 21 cm - BROSSURA CON ALETTE

Numero pagine 128
CDU 22G 55
ISBN/EAN 9788821592744

Cominciando dagli ultimi è prima di tutto un grido in difesa della giustizia. Alle porte della Seconda Rivoluzione Industriale, di fronte alle masse di lavoratori e operai che si riversano nelle città, John Ruskin si propone di definire cosa sia la ricchezza nella convinzione che esistano virtù morali essenziali al suo raggiungimento e superiori alla tanto acclamata “legge di mercato”. Lo fa in quattro saggi scritti nell’estate del 1860, un attacco senza mezzi termini all’economia politica del tempo.

«Compra quando conviene? Va bene, ma cosa rende il mercato conveniente? Il carbone è economico se viene dalle assi del tuo tetto dopo un incendio e i mattoni hanno un buon prezzo nella tua zona dopo un terremoto […]. Vendere al prezzo più alto? Sì, davvero, ma cosa rende il mercato vantaggioso? Oggi hai venduto il pane a un buon prezzo: l’hai venduto a un moribondo che ti ha dato la sua ultima moneta e che non avrà mai più bisogno di pane?».

Il libro che ha segnato la formazione di Gandhi:

Cominciando dagli ultimi mi ha catturato e mi ha spinto a cambiare vita.”

Condividi
Condividi con gli amici il contenuto di questa scheda o pubblica un’anteprima sul tuo blog o sul tuo sito.