David M. Turoldo

David Maria Turoldo (1916–1992), entrato giovanissimo nell’Ordine dei Servi di Maria, viene ordinato sacerdote a 24 anni. Durante gli anni della Resistenza vive a Milano, nel Convento di San Carlo, dove fonda e dirige il foglio clandestino antifascista «L’Uomo». Nel 1963 si trasferisce presso il Priorato di Sant’Egidio in Fontanella di Sotto il Monte (Bergamo). Considerato tra i poeti più significativi del Novecento, le sue liriche gli valsero l’ammirazione di personaggi del calibro di Andrea Zanzotto, Luciano Erba e Giovanni Giudici.