SEGUICI
La teoria del "gender" e l’origine dell’omosessualità

Tony Anatrella

La teoria del "gender" e l’origine dell’omosessualità

Una sfida culturale

3ª edizione luglio 2015
Collana PROGETTO FAMIGLIA
Formato 12,5 x 20 cm - BROSSURA

Numero pagine 168
CDU 19F 118
ISBN/EAN 9788821574344

«Il volume di Mons. Anatrella si presenta come un esempio emblematico di cosa significhi l’inestirpabile proposta culturale della fede cristiana».

(dalla Prefazione del card. Angelo Scola)

La teoria del genere sostiene che, prima d’essere uomini o donne, noi siamo tutti esseri umani. Ma l’essere umano in sé non esiste. Noi non siamo asessuati: le persone umane, infatti, sono o uomini o donne. Inoltre il vero significato dell’alterità umana – uomo/donna – proviene dalla rivelazione cristiana. Il matrimonio non può essere compreso che a partire da un corpo sessuato che permette l’unione e la comunione tra un uomo e una donna, chiamati a formare una carne sola. La teoria del genere, inoltre, oppone costantemente l’uomo alla donna spingendosi fino alla rivendicazione di un potere femminile che esclude l’uomo dalla procreazione. Dimostra così di ignorare che il compimento dell’essere umano maturo si realizza allorché il soggetto prende coscienza dell’interdipendenza tra l’uomo e la donna. Questo agevola la loro relazione di cooperazione, di complementarità e di ruoli assunti secondo le qualità, le competenze e il simbolismo di ogni sesso.

Condividi
Condividi con gli amici il contenuto di questa scheda o pubblica un’anteprima sul tuo blog o sul tuo sito.
Eventi