SEGUICI
Jerzy Popieluszko 1947-1984

Cesare G. Zucconi

Jerzy Popieluszko 1947-1984

Il martirio di un sacerdote nella Polonia comunista

1ª edizione settembre 2019
Collana I PROTAGONISTI
Formato 14,5 x 21 cm - BROSSURA CON ALETTE

Numero pagine 264
CDU 92C 185
ISBN/EAN 9788892219595

Agosto 1980: nella Polonia oppressa dal regime comunista, ma con gli occhi del mondo puntati addosso in seguito all’elezione di papa Wojtyła, un giovane prete si appresta a entrare in fabbrica tra gli operai in sciopero appartenenti al sindacato libero Solidarność. Nelle sue omelie parla di verità, libertà, giustizia, dialogo. Si tratta di don Jerzy Popiełuszko. Di lì a poco, nel 1984, a soli 37 anni, verrà ucciso dai servizi segreti polacchi. In forza della sua testimonianza, nel 2010 viene proclamato beato e presto sarà canonizzato. L’opera inquadra la vicenda di Popiełuszko nel contesto storico e politico del suo tempo, facendo uso di materiali inediti quali i documenti conservati negli archivi della Stasi (i servizi segreti della Germania dell’Est), nell’archivio personale di Giulio Andreotti (in quegli anni ministro degli Esteri), nell’Archivio segreto vaticano e nell’archivio del Partito comunista italiano, insieme a interviste a protagonisti dell’epoca. Un testo indispensabile per comprendere quanto la vicenda di questo prete martire sia stata un colpo decisivo all’abbattimento della cortina di ferro.

Condividi
Condividi con gli amici il contenuto di questa scheda o pubblica un’anteprima sul tuo blog o sul tuo sito.