SEGUICI

Armando Zappolini

Don Armando Zappolini è presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) dal gennaio 2011. In precedenza ricopriva l’incarico di responsabile del settore internazionale.

Nato a Pontedera (Pi) il 15 luglio 1957 e ordinato sacerdote il 6 dicembre 1981, don Armando è parroco di Perignano, Quattro Strade, Lavaiano e Gello, tutti paesi del pisano. Entrato in seminario a 14 anni, è cresciuto in una chiesa animata dalle figure dei cardinali Giovanni Benelli e Silvano Piovanelli. Nel 1990 ha fondato la comunità terapeutica per persone tossicodipendenti di Usigliano e nel 1993 è entrato nel CNCA proprio con questa organizzazione.

Il 1990 conosce Madre Teresa di Calcutta (che ha fatto visita alla parrocchia di Perignano) e stringe amicizia con uno dei “bambini” della Madre, Orson Welles, ora sacerdote in India. L’anno successivo fonda l’associazione Bhalobasa per organizzare azioni di aiuto in favore delle comunità del Sud del mondo. L’associazione promuove progetti, viaggi di sensibilizzazione e il sostegno a distanza in India, Uganda, Burkina Faso, Ecuador, Brasile, Repubblica Democratica del Congo e Tanzania. Nel 2001, insieme ai coordinamenti del CNCA e ad altri gruppi cattolici, partecipa ai cortei dei movimenti no-global e delle associazioni pacifiste per il G8 a Genova.

Don Armando è attivo anche nell’impegno anti-mafia con l’associazione Libera, contro la diffusione delle mafie e per la promozione di una cultura della legalità.

È portavoce nazionale della campagna contro il gioco d’azzardo “Mettiamoci in gioco”.

Con le Edizioni San Paolo ha pubblicato Un prete secondo Francesco. Contemplativo, sognatore e costruttore di ponti (2017).

Condividi
Condividi con gli amici il contenuto di questa scheda o pubblica un’anteprima sul tuo blog o sul tuo sito.
bibliografia
Un prete secondo Francesco

Un prete secondo Francesco

Armando Zappolini

Anno: 2017

Formato: eBook (EPUB)


Salva